Pensiero in scena

Comune di Varese logoCCCIl Liceo classico «E. Cairoli» di Varese, in collaborazione con l’Associazione culturale «Ragtime» ed il Comune di Varese, promuove – nel quadro della programmazione di Gocce 2016 – una rassegna di conferenze e spettacoli teatrali dal titolo Pensiero in scena dedicati ad alcune tematiche centrali nella riflessione filosofica e scientifica. L’iniziativa  – che rientra tra i progetti volti all’ampliamento dell’offerta formativa del nostro istituto ed è coordinata dai Proff. Maria Vittoria Petrucciani ed Enzo R. Laforgia – si prefigge il compito di accostare temi e problemi propri del pensiero filosofico-scientifico affrontati nel corso della “normale” didattica al linguaggio teatrale, attraverso la visione degli spettacoli programmati in orario serale.

Quest’anno il programma è il seguente:

Il problema dell’identità

remotti1 febbraio 2016, h. 14.30 – SALA MONTANARI
Prof. Francesco Remotti (Università di Torino)
“L’ossessione identitaria”

Già direttore del Dipartimento di Scienze Antropologiche, Archeologiche e Storico-Territoriali dell’Università di Torino e presidente del Centro di Studi Africani (CSA), ha guidato una Missione Etnologica Italiana in Africa Equatoriale dal 1979 al 2004. Si è occupato di questioni teoriche, a partire dallo strutturalismo di Lévi-Strauss, e ha condotto ricerche sul campo in Congo, presso la popolazione baNande. Coordinatore nazionale di progetti di ricerca in campo antropologico ed etnografico, è stato professore ordinario di Antropologia culturale, ha insegnato anche Etnologia dell’Africa ed è stato presidente del corso di laurea in Comunicazione interculturale presso la Facoltà di Lettere e filosofia dell’Università di Torino. Dal 2002 è socio corrispondente dell’Accademia delle Scienze di Torino.

Baliani18 febbraio 2016, ore 21.00
CINEMA TEATRO NUOVO
Marco Baliani e Maria Maglietta
Identità

 

Il problema del tempo

Vincenzo-Fano
4 aprile 2016, h. 14,30 – SALA MONTANARI
Prof. Vincenzo Fano (Università di Urbino)
“L’orologio di Einstein”

Vincenzo Fano, nato a Bologna, è professore associato di Logica e filosofia della scienza nell’Università di Urbino. La sua attività di ricerca si è sviluppata primariamente intorno alla discussione del significato epistemologico della percezione sensibile con particolare riferimento alle teorie fisiche. E’ docente di Filosofia della fisica nella Scuola superiore di studi in fondamenti e filosofia della fisica del Centro interuniversitario (Urbino-Bologna) in filosofia e fondamenti della fisica. Fa parte del consiglio direttivo della SILFS, della quale è stato segretario dal 1996 al 1999. E’ coautore insieme a Isabella Tassani, con particolare riferimento al tema dell’incontro, del volume L’orologio di Einstein. La riflessione filosofica sul tempo della fisica.

Tempo17 aprile 2016, h. 21.00
CINEMA TEATRO NUOVO
Roberto Abbiati e Andrea Brunello
Torno indietro e uccido il nonno

 

Il fantasma di Marx

vigorelli18 aprile 2016, h. 14.30 – SALA MONTANARI
Prof. Amedeo Vigorelli (Università Statale di Milano)
“Il fantasma di Marx”

Laureato in Filosofia teoretica presso l’Università degli Studi di Milano con una tesi su La nozione di bisogno in Marx, è stato dapprima influenzato dalla tarda prospettiva paciana, di un dialogo teoretico tra fenomenologia e marxismo, per poi maturare una posizione personale di marxismo critico, anche attraverso il dialogo con la pensatrice ungherese Agnes Heller, allieva di György Lukács ed esponente della Scuola di Budapest. A partire dall’a. a. 1996/97 assume l’insegnamento di Filosofia Morale presso l’Università Statale di Milano, ruolo che ricopre tuttora. In questa fase più matura, approfondisce l’aspetto storiografico della ricerca, interessandosi alla filosofia italiana contemporanea, lavorando al riordino degli archivi filosofici di Enzo Paci e di Luigi Rognoni e inaugurando una ricerca documentaria sulla Scuola di Milano. Su incoraggiamento di Norberto Bobbio, intraprende lo studio dei manoscritti di Piero Martinetti conservati alla Accademia delle Scienze di Torino, riprendendo un lavoro che era stato inaugurato in anni lontani da un altro studioso dell’Università di Milano, Emilio Agazzi. I suoi corsi spaziano dalla storia della filosofia morale all’antropologia filosofica, pur non dimenticando il consolidato interesse per la storia della filosofia italiana contemporanea. In quest’ambito, è responsabile scientifico del riordino dei Fondi di filosofi italiani del Dipartimento di Filosofia dell’Università degli Studi di Milano, curando in particolare la pubblicazione del Fondo Giuseppe Rensi. Collabora inoltre stabilmente con la “Rivista di storia della filosofia”, diretta da Enrico Rambaldi.

KARL MARX28 aprile 2016, h. 21.00
CINEMA TEATRO NUOVO
Marco Sgarbi
Marx a Soho
Di Howard Zinn

 

L’ingresso alle conferenze è gratuito
sino ad esaurimento posti

BIGLIETTI per i singoli spettacoli
studenti ed insegnanti accompagnatori 10€

 ABBONAMENTO ai 3 spettacoli: 27 €

INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI:
arciragtime@gmail.com – 334.2692612

FacebookTwitterGoogle+Condividi